Credito di imposta come moneta fiscale. Come essere sicuri della provenienza?

La circolazione del credito di imposta consente al contribuente la trasformazione di tale credito in denaro. In particolare, in relazione al Superbonus 110%, si sono aperte numerose opportunità per spingere il mercato ed aprirlo ad una moltitudine di soggetti, grazie anche alle soluzioni fintech in grado di fornire gli strumenti per una gestione sicura ed affidabile delle operazioni di acquisizione e cessione dei crediti.


TaxKredit si colloca in questo ambito ed è una piattaforma tecnologica per lo scambio dei crediti d’imposta, in grado di fornire una serie di servizi sia ai cedenti che ai cessionari, nell’ottica di un marketplace aperto a tutti i soggetti interessati.


I fruitori della piattaforma TaxKredit possono essere i cessionari interessati all’acquisizione dei crediti d’imposta, sia per compensarli con le proprie tasse (F24), sia per ricederli successivamente, con l’obiettivo di ricavarne un profitto, ma anche i cedenti, interessati alla cessione del credito d’imposta in cambio di liquidità in tempi più brevi rispetto al canale bancario. Sebbene la cessione dei crediti parta da quelli maturati a seguito di interventi in Superbonus, Ecobonus, Sismabonus o Bonus Facciate nulla vieta l’ampliamento a tutte le altre tipologie in quanto, una volta formalizzata la fruibilità del credito, la sua provenienza non è rilevante ai fini della sua cessione, anche se è importante ai fini di eventuali controlli dell’Agenzia delle Entrate.

Tutto quello che è finalizzato al controllo rientra infatti nell’ambito più delicato della fruibilità del credito d’imposta. Più sarà possibile garantire la tracciabilità e dunque la provenienza del credito, più sarà possibile limitare o annullare il rischio.


Tracciabilità e sicurezza


Come fare? Tenendo in archivio tutta la documentazione relativa ad ogni singolo passaggio che ha generato il credito. Tuttavia, la totale affidabilità del tracciamento del credito dipende anche dalla soluzione tecnologica adottata, che nel caso di TaxKredit è la tecnologia blockchain.

La tecnologia blockchain consente di gestire l’intero iter di generazione del credito e dei successivi passaggi da cedente a cessionario. Allo stesso tempo, la piattaforma TaxKredit rende possibile l’incontro fra la domanda e l’offerta dei crediti, facilitando inoltre i processi di scambio e di negoziazione tra le parti. Tutto questo nel rispetto della normativa, della privacy e garantendo l’accessibilità ad eventuali verifiche tecniche e fiscali sul credito gestito.

Un’ulteriore garanzia è data dall’apporto professionale degli studi del network TaxKredit nel rilascio del visto di conformità e nel coinvolgimento in tutte le fasi di generazione del credito d’imposta nell’obiettivo di azzerare il fattore rischio e di garantire il rendimento ai soggetti interessati.


Nuove opportunità per le imprese


La circolarità del credito d’imposta è pertanto una grande opportunità per i committenti privati, i general contractor esecutori dei lavori e per le aziende che ora possono acquistare dei crediti da utilizzare in compensazione o da rivendere ad un valore nominale inferiore risparmiando sulle tasse o investendo per un rendimento futuro. Contestualmente la spinta governativa del Superbonus 110% ha consentito l’avvicinamento a nuove tecnologie come quella blockchain che trova applicazione in un ambito alla portata e di interesse di molte imprese.


Per saperne di più, contatta il nostro network professionale scrivendo a: info@taxkredit.it



30 visualizzazioni0 commenti